• it
info@electroil.it |  +39 0522 518703

Il trasduttore di pressione trasforma la grandezza fisica pressione (bar) in un segnale elettrico, sotto forma di una corrente variabile tra 4 e 20 millesimi di Ampere, quando viene alimentato con una tensione continua compresa tra 8 e 28Vdc. Questo segnale elettrico viene elaborato dall’inverter per regolare la velocità del motore, quando si effettua un controllo in retroazione della pressione.

Il trasduttore di pressione risulta un dispositivo di estrema importanza nel funzionamento degli inverters per elettropompe standard e con alimentazione da pannelli fotovoltaici (K16 e K25) oppure per inverters per elettropompe di circolazione (K3T e K5T). In queste applicazioni la precisione di misura del trasduttore risulta di fondamentale importanza per il corretto controllo in retroazione della pompa e proprio per questo abbiamo selezionato una gamma di trasduttori adeguata, con caratteristiche di assoluta affidabilità e precisione.

Il trasduttore di pressione deve essere collegato elettricamente all’inverter, a seconda del modello, secondo lo schema presente sul manuale d’uso dell’inverter stesso, oppure secondo lo schema di collegamento nella tabella riassuntiva nel seguito del catalogo. Il cavo di collegamento è a due poli, non schermato, di lunghezza standard 2 metri. Qualora il cliente voglia prolungare il cavo del trasduttore, può farlo utilizzando un cavo, meglio se schermato nel caso sia di lunghezza notevole o a seconda del campo di applicazione; collegare lo schermo a terra, da un solo lato, con un collegamento a bassa resistenza.

Si sconsiglia di prolungare il cavo di collegamento del trasduttore oltre i 200 metri, per motivi di caduta di tensione e maggiore suscettibilità ai disturbi.

Nelle pompe per impianti idrici aperti, il trasduttore di pressione deve essere collegato idraulicamente sulla mandata della pompa, tra la valvola di non ritorno (che spesso é montata sull’aspirazione della pompa) e prima della valvola di chiusura (chiave).I trasduttori adatti ad una precisa misura di pressione assoluta, per impianti idrici aperti, sono i modelli K16 (16 bar max) e K25 (25 bar max); tutti i modelli di inverters della gamma per elettropompe standard e per elettropompe con alimentazione da pannelli fotovoltaici hanno in dotazione un trasduttore K16.

I trasduttori adatti ad una lettura molto precisa in un campo limitato di pressione in impianti idrici chiusi e con temperatura del liquido elevata (fino a 90°C) sono i modelli K3T (3 bar max) e K5T (5 bar max), destinati a funzionare, in coppia (uno sulla mandata ed uno sull’aspirazione), sugli inverters per elettropompe di circolazione (da acquistare a parte).

Tutti i trasduttori di pressione proposti sono costruiti in acciaio INOX anti-corrosione, pertanto si possono montare in tutti gli impianti con circolazione di fluidi compatibili con questo materiale e con temperature di lavoro entro i limiti prescritti per il modello di trasduttore in uso.

immagine_disegno_K3T_K5Tdisegno_K16_K25_Keller21Y